COME HO DECISO DI PARTECIPARE ALLA SFIDA 10×10

Devo ammettere che il disordine artistico che regna nel mio armadio non è funzionale. Ultimamente sto cercando suggerimenti per poter cambiare gradualmente la situazione. Vorrei costruire il mio guardaroba individuale, adeguato alle mie esigenze e al mio stile di vita.
Non intendo pero’ creare un guardaroba minimalista, simili esempi mi sembrano noiosi e grigi, a me invece piacciono i colori!

Durante la mia ricerca, ho letto molto sul progetto 333, che consiste nella scelta dei 33 pezzi di abbigliamento che s’indossano per 30 giorni. Se qualcuno vuole organizzare il proprio armadio come un’azienda ben gestita, allora apprezzerà gli schemi stile business plan e li metterà in pratica volentieri. Per me queste rigide regole fungono da deterrente, perché mi fanno pensare a qualcosa di artificioso e forzato.

Quando ho scoperto il progetto 10×10 del blog Bee Style, ho pensato che potesse fare per me. La sfida dura solo 10 giorni, quindi potevo farcela. Soprattutto perché una delle sue regole di base è: divertiti e non prenderla troppo sul serio. Ecco! Dopo tutto è attraverso il gioco che impariamo nella vita tante cose nuove 🙂
Non sapevo cosa aspettarmi ed ero molto curiosa di come sarebbero andate le cose.

jeans Levi’s, skirt H&M, black turtleneck H&M, t-shirt Pimkie, white shirt Promod, denim shirt Pimkie, trench Orsay, leather jacket Promod, high boots Zara, sneakers Adidas

COME FUNZIONA LA SFIDA 10×10

Scegliamo 10 vestiti dal nostro armadio.
Includiamo anche le scarpe e i soprabiti.
Non ci sono limiti sugli accessori come cappelli, borse, sciarpe e gioielli.

Come ho fatto la mia scelta?

1. In primo luogo ho controllato la previsione meteo per i successivi 10 giorni, che era bella e senza grossi cambiamenti.
2. Mi sono concentrata sui vestiti comodi, quelli che indosso spesso e volentieri.
3. Ho puntato sui colori neutri (denim, bianco, nero, beige), che sono più facili da combinare tra loro.
4. Ho fatto questa scelta nell’ottica della sfida e soltanto più tardi mi sono resa conto che ho creato un semplice “armadio capsula”. Se non ci fossero state le due stampe (righe e pois) probabilmente lo avrei  trovato noioso. Ho deciso di animare i successivi outfit con degli accessori colorati.
5. Ho cercato di scegliere gli abiti che possono essere lavati e asciugati rapidamente e che non richiedono un lavaggio a secco.

I MIEI 10 PEZZI
1 t-shirt
1 dolcevita
2 camicette
1 gonna
1 paio di pantaloni
2 soprabiti
2 paia di scarpe

10 PEZZI x 10 GIORNI

Il tempo in questi 10 giorni è stato molto bello, durante il giorno era sempre soleggiato e caldo, ma al mattino e di sera la temperatura si abbassava di tanto. Non è stato facile, ma ho cercato di vestirmi a cipolla e ha funzionato. Il basco e il cappello mi potevano servire ​​veramente solo la mattina, ma completavano cosi bene alcuni outfit che mi piaceva includerli nelle foto.
Trovavo molto stimolante il fatto di partecipare a questa autunnale edizione della sfida insieme a diverse altre donne da tutto il mondo.
Pubblicavamo e seguivamo i nostri outfit del giorno su Instagram.
Puoi vederli sul mio profilo Instagram: thefashioncream

Giorno 1
Un look semplice e comodo, e dato che il tempo era ancora estivo ho scelto una borsa color fucsia per ravvivarlo un po’ 😉

Giorno 2
Denim su denim non è affatto una combinazione banale, si abbinava perfettamente con le tonalità beige.

Giorno 3
Nel tentativo di vestirsi a strati ho creato questo outfit, dal quale è nato il post TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO, dove potete trovare la sua descrizione.

Giorno 4
In mancanza di tempo ho utilizzato il set del primo giorno con il trench e diversi accessori .

Giorno 5
Sabato. Per la prima volta ho messo insieme tre tipi di pois. Mi è piaciuta molto questa combinazione e mi sentivo a mio agio.

Giorno 6
Domenica. Volevo indossare la gonna, ma cosa posso mettere sopra? Ho provato un abbinamento nuovo per me, con la camicia di jeans e il risultato è stato migliore del previsto.

Giorno 7
Lunedì è un giorno difficile … Volevo indossare comodi jeans e qualcosa di semplice, la sciarpa blu ha aggiunto un tocco di colore.

Giorno 8
Le ultime tre scelte erano le più difficili. Cosa fare quando le combinazioni possibili stanno finendo? Bisogna continuare a mischiare 🙂 Le righe e i pois insieme? Perché no! Probabilmente prima non lo avrei mai fatto!

Giorno 9
Fortunatamente, questa camicetta non deve essere stirata per forza, la faccio asciugare su un appendino ed è pronta. A volte i materiali sintetici non sono affatto male …

Giorno 10
L’ultimo giorno ho deciso di rilassarmi in nero. La collana è l’unico accenno di colore. A volte abbiamo bisogno di un total black look.

RISULTATI DELLA SFIDA

Devo ammettere che questa esperienza ha superato le mie aspettative. Non era così noiosa come temevo. Cercando di scegliere ogni giorno un nuovo look

mi sono aperta alle soluzioni più creative e ho iniziato a giocare con la moda!
Ho scoperto che:
– Vale la pena sperimentare, perché combinando diversi modelli, colori e stampe si possono rompere i propri schemi.
– Una piccola quantità di vestiti non significa necessariamente outfit noiosi.
– Con meno pezzi a disposizione è più facile scegliere i vestiti al mattino e preparare la valigia prima del viaggio.
– Limitare la quantità di vestiti aiuta a determinare il proprio stile. Quando ho dovuto scegliere i miei 10 pezzi, ho individuato i miei vestiti preferiti, che sono comodi e che mi fanno sentire bene in qualsiasi situazione.

Vale veramente la pena fare questo esperimento all’inizio di ogni stagione, non vedo l’ora di fare la sfida invernale 10×10!

 

Potrebbero interessarti anche:

COS’È LO SLOW FASHION?

TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO

OUTFIT: NUOVO LOOK SENZA UN NUOVO VESTITO

Related posts:

Pin It on Pinterest