Vi state chiedendo cosa c’entra la moda con l’albero di Natale? Oppure non ve lo domandate affatto, perché ogni anno v’informate sulle tendenze e acquistate gli addobbi del momento?
Abbiamo la fast fashion nel mondo dell’abbigliamento e negli ultimi anni anche l’albero di Natale sta diventando sempre più fast.
I negozi di arredamento propongono collezioni diverse ogni anno e scelgono i colori di tendenza. A partire da novembre cominciano a circondarci con gli alberi fashion nei grandi magazzini, nelle riviste e in televisione. Tanti di noi si fanno influenzare, e per avere una bella casa addobbata per le feste non vogliono badare a spese. E il basso costo di decorazioni non propriamente “made in Europe” incoraggia acquisti in quantità e legati alle tendenze cromatiche dell’anno. Poi, finite le feste, chi ha voglia di riporre tutte quelle decorazioni superflue negli scatoloni?  Sono costate poco, sono di bassa qualità,  e l’anno prossimo andranno di moda altri colori… si possono anche buttare!

Tante volte basta fermarsi un attimo e riflettere. Facciamoci qualche domanda.
Gli addobbi in materiali sintetici sono facilmente smaltibili? Dove sono prodotti? Per arrivare fino a noi quante migliaia di chilometri devono percorrere?
Perché i negozi non ci propongono i colori tradizionali?  Forse perché le aziende guadagnano di più a farci comprare addobbi differenti ogni anno?
Le risposte a queste domande possono sembrarci scontate, ma il punto è che tanti di noi non se le pongono.

 

Un albero fashion, tutto bianco e argento come nella foto sopra, è sicuramente scenografico. Ma forse un po’ freddo per creare il magico calore natalizio di un ambiente famigliare…

 

 

ALBERO DI NATALE TRADIZIONALE: sostenibile e sempre al top!

Se ci pensate basta soltanto tornare alle tradizioni per rendere il nostro albero più sostenibile.
Questo non significa che dobbiamo disfarci subito dei nostri addobbi made in China, ma possiamo impegnarci a farli durare almeno qualche anno!

Le alternative agli addobbi di plastica sono diversi.
Chi preferisce il fai da te, può realizzare veramente tante idee carine 🙂 Vi ricordate il mio tutorial FAI DA TE: ADDOBBI CON LE PIGNE ?
Chi non ha tempo, oppure non si sente portato per i lavori manuali, può trovare diversi addobbi fatti a mano ai mercatini di natale o nei negozietti online dei vari artigiani (per esempio su Etsy.com). Si può trovare davvero di tutto: dalle classiche sfere natalizie in vetro soffiato dipinte a mano, agli addobbi realizzati con la filigrana di carta. Si, per fortuna anche oggi c’è chi realizza queste piccole opere artigianali!

 

 

IL MIO ALBERO DI NATALE SLOW

Io adoro l’albero di Natale tradizionale, pieno di ricordi e di emozioni!
L’apertura delle scatole con gli addobbi diventa per me come ogni anno un magico viaggio nel tempo. Nel corso degli anni insieme a mio marito abbiamo creato una tradizione: dai nostri viaggi per il mondo cerchiamo di portare qualche ricordo da appendere sull’albero 🙂
Addobbare un intero albero in questo modo richiede diversi anni, quindi ammetto che anche sul nostro ci sono diversi addobbi low cost 🙂

 

La mia pigna fai da te. La decorazione fatta a uncinetto che viene dal Tirolo.

Gli alberelli in legno che arrivano dalla Nuova Zelanda. Quello a destra è un kiwi realizzato in madreperla.

La sfera di vetro decorata a mano, acquistata a Salisburgo. Il cuore in tartan, un ricordo dalla Scozia.

Queste decorazioni in legno provengono dalla Baviera.

 

Unitevi a me e postate su Instagram o su Facebook gli addobbi fatti a mano, quelli artigianali, quelli ai quali siete particolarmente legati e che per voi rispecchiano il significato dell’albero sostenibile,
con hashtag: #slowchristmasdecorations
Sono curiosa di vedere i vostri addobbi sostenibili!

 

Potrebbero interessarti anche:

BASCO: COME INDOSSARLO

COS’È LO SLOW FASHION?

TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO

 

Related posts:

Pin It on Pinterest