FORME DEL CORPO: DONNA A PERA

La guida completa per valorizzare il fisico della DONNA a PERA

 

forma del corpo donna a pera

 

Nel post Qual’è la tua forma del corpo abbiamo visto come riconoscere il fisico a pera, oggi scopriremo quali sono i trucchi per vestirlo al meglio!

 

QUANDO LA MODA CI FA IGNORARE LA REALTÀ

 

Un paio di anni fa lavoravo insieme a una ragazza con il classico fisico a pera. Capitava che il mio sguardo venisse attirato dall’immagine dei suoi polpacci strizzati dentro gli skinny jeans e mi sembrava di sentirli gridare “aiuto”! Quando il modello flare è tornato di moda ero molto contenta e ho scritto un post in parte ispirato proprio a lei (Pantaloni a zampa: il grande ritorno). La ragazza l’aveva letto e forse ha anche intuito che potesse riguardarla… Mi ha detto che a lei piace il flare ma purtroppo non le sta per niente bene… Mi ricordo che dopo questo episodio ho messo in discussione le mie competenze di consulente d’immagine.

Oggi, dopo aver studiato bene le varie forme del corpo, posso essere certa che il mio consiglio non era sbagliato. Il pantalone flare crea un effetto d’equilibrio per chi ha i fianchi grossi. Lo skinny a vita bassa sarà stato di gran moda ma era meno adatto per la sua forma del corpo.

 

DONNA A PERA

 

La donna a pera con le sue forme assomiglia al frutto; più pronunciata nella parte inferiore del corpo (fianchi e cosce) e più minuta nella parte superiore.
Per diversi secoli questa forma femminile era la più apprezzata perché i fianchi larghi erano considerati un simbolo di fertilità e buona salute. Oggi le donne a pera difficilmente accettano il loro fondo schiena abbondante, eccetto alcune pere famose come Jennifer Lopez e Kim Kardashian.

La classica donna a pera non ha un seno abbondante, ha la vita piuttosto stretta, i fianchi larghi e le gambe grosse.
Tuttavia esistono anche delle varianti di questa forma del corpo che hanno un seno abbondante oppure la vita meno segnata.

In questo post inizialmente vedremo le regole generali per tutte le donne a pera che non vanno fiere dei loro fianchi e vorrebbero farli notare il meno possibile. Successivamente, grazie a Jennifer Lopez scopriremo qualche trucco per evidenziare le curve della pera nel modo giusto.

 

RIEQUILIBRARE LA FIGURA

 

L’obiettivo principale sarà quello di riequilibrare la figura cercando di aumentare e valorizzare la parte superiore del corpo.

Puntando sull’effetto ottico possiamo aumentare la parte superiore del corpo utilizzando i colori chiari, fantasie colorate, righe orizzontali, pois, quadri e delle applicazioni. Allo stesso tempo per la parte inferiore vanno abbinati i colori scuri e le tinte unite.

 

VALORIZZARE IL PUNTO VITA

 

La vita stretta costituisce un grande punto di forza del fisico a pera!
Bisogna cercare di evidenziarlo con i capi segnati in vita ed evitare quelli oversize.

 

SCOLLO

 

Gli scolli particolarmente adatti sono quelli che allargano le spalle e quelli che mettono in risalto il seno: a barchetta, rotondi, a cuore e a bustier. Vanno particolarmente bene i capi che lasciano le spalle scoperte.

 

ABITI

 

Tante donne a pera non amano gli abiti per via delle gambe grosse ma sono proprio gli abiti e le gonne i capi che donano tanto al loro fisico.

I modelli più adatti sono quelli anni ’50 che sono stretti in vita e scendono morbidi sui fianchi, grazie alla gonna svasata o a ruota, e hanno la lunghezza al ginocchio.

 

abiti donna a pera

 

GONNE

 

Le gonne perfette sono quelle a vita alta. Particolarmente adatti sono i modelli svasati e a ruota ma con certi accorgimenti (che vedremo più avanti); anche una gonna a matita potrà rivelarsi una scelta giusta.

 

gonne donna a pera

 

PANTALONI

 

I pantaloni particolarmente adatti alla donna a pera sono quelli a vita alta a palazzo e a zampa.
Fortunatamente la vita alta è tornata di moda, ma non è comunque facile trovare il pantalone giusto sia in vita che sui fianchi.
Tutti i modelli di pantaloni stretti in basso sono i meno indicati per la donna a pera, perché evidenziano i fianchi larghi e creano l’effetto imbuto.
Si ai colori scuri e alle tinte unite.

 

pantaloni donna a pera

 

SHORTS

 

Questa forma del corpo non ama solitamente mostrare le gambe. Tuttavia gli shorts che le stanno meglio sono quelli a vita alta, morbidi e dal taglio classico. Meglio se realizzati in cotone o altri tessuti ancora più fluidi. Non devono essere troppo corti né troppo lunghi: circa 10 cm sotto il cavallo.
Sono da scartare i modelli aderenti e in jeans.

 

shorts donna a pera

 

MAGLIETTE, CAMICIE, TOP

 

Va bene tutto ciò che aggiunge volume alla parte superiore del corpo e valorizzi il seno.
Quindi si ai volant, alle ruges, alle applicazioni e ai ricami. Sono indicate le fantasie particolari e i colori chiari.

Modelli particolarmente adatti: magliette e camicette con le spalline arricciate, maniche a sbuffo, maglie a collo alto, capi che lasciano le spalle scoperte.

Importante è valorizzare sempre il punto vita. Lo possiamo fare inserendo le maglie dentro gonne e pantaloni a vita alta. Se si preferisce lasciarle fuori devono arrivare poco sotto la vita, non devono tagliare il sedere a metà o coprirlo.

Si ai cardigan corti e allacciati in vita. 

 

maglie donna apera

top donna a pera

 

SOPRABITI

 

Sono particolarmente adatti i modelli di giacche e cappotti avvitati (oppure stretti in vita con la cintura), con le spalline, e svasati. Come anche i giubbotti corti, i trench a doppio petto e le mantelle corte sopra la vita.

 

soprabiti donna a pera

 

ACCESSORI

 

Gli accessori sono molto utili per aggiungere movimento alla parte superiore della figura. Sopratutto le collane, gli orecchini e le sciarpe stampate o colorate.

Per quanto riguarda le scarpe quelle con il tacco aiutano le gambe a sembrare più snelle.

 

DA EVITARE

 

Sono da evitare assolutamente: le felpe oversize, i pantaloni boy-friend, le maglie lunghe e l’abito a palloncino.

Non donano alla donna a pera tutti i pantaloni con decorazioni, toppe o tasche applicate. Meglio evitare anche i modelli a sigaretta, leggins col cavallo basso e a pidocchietto.

 

 

LEZIONE SUI VOLUMI CON JENNIFER

 

Tra i capi da evitare andrebbero inclusi anche: jeans skinny, gonne a matita e tubini. Ma non li ho menzionati di proposito. In verità non è vero che vadano evitati sempre, bisogna soltanto conoscere alcune accortezze.

Prendiamo ad esempio Jennifer Lopez che mette spesso abiti aderenti, abiti a sirena e gonne a matita. Lei sa che per poter mettere in mostra il suo fondo schiena deve ricordare di evidenziare la vita e aumentare otticamente la parte superiore del corpo.
Si, sono queste le due regole principali.
Sceglie spesso i capi chiari, voluminosi e ricchi per il busto e più aderenti sulle gambe (in tessuti opachi e dai colori scuri). Per tagliare la figura sul punto vita porta i maglioncini corti o infilati dentro la gonna a vita alta e sblusati sopra.

 

jennifer lopez donna a pera

jennifer lopez corpo a pera

 

Spero che questo post sia stato utile per tutte le donne con la forma del corpo a pera e che possa servirvi da guida per i futuri acquisti !

 

(Image source: pinterest)

 

MARSUPIO A COSTO ZERO IN 2 MOSSE

COS’È LO SLOW FASHION?

FORME DEL CORPO: QUAL’È LA TUA?

FORME DEL CORPO: DONNA A RETTANGOLO

La guida completa per valorizzare il fisico della DONNA a RETTANGOLO

 

forma del corpo DONNA a RETTANGOLO

 

Nel post precedente Qual’è la tua forma del corpo abbiamo visto come riconoscere il fisico a rettangolo, oggi scopriremo come valorizzarlo al meglio!

La DONNA a RETTANGOLO, chiamata anche a grissino, a banana o a colonna, in realtà è una donna fortunata. Ha un corpo ben proporzionato, ingrassa poco e uniformemente. Ma come tutte le donne, anche lei si sente insoddisfatta perché vorrebbe avere forme più femminili e assomigliare ad una clessidra.
Il seno piccolo (difficilmente arriva alla seconda), la vita poco segnata e il fondoschiena poco pronunciato in realtà non sono delle caratteristiche tanto negative. Il vantaggio è quello di poter indossare praticamente qualsiasi cosa! Proprio cosi, grazie alla mancanza delle curve la donna a rettangolo non deve quasi mai preoccuparsi che un capo le faccia difetto o di apparire troppo volgare con certe scollature.
Per questo il mondo della moda apprezza particolarmente la forma del corpo a rettangolo, su di lei i capi in passerella cadono sempre bene.

Non tutte le donne a rettangolo sono uguali. Alcune di loro hanno il fisico più magro e spigoloso altre hanno le forme più morbide. Tante volte è difficile distinguere tra una clessidra magra e una rettangolo, ma la clessidra è in ogni caso più formosa e con la vita più visibile.

IL PUNTO VITA

La vita poco segnata è il punto più debole di questa forma del corpo.
Nel passato la moda aiutava le donne a rettangolo ad ottenere la vita più marcata. Non intendo soltanto i tempi del corsetto, anche negli anni ’50 le donne portavano sempre una cintura ben stretta in vita. Basta vedere l’esempio della mitica attrice Audrey Hepburn. Pur avendo un fisco a rettangolo aveva il punto vita abbastanza segnato.
Anche la moda degli anni ’90 che imponeva la vita alta era stata d’aiuto. Soprattutto per i fisici delle adolescenti nella fase della crescita e dello sviluppo delle forme.
Non bisogna aggiungere che la moda della vita bassa, degli inizi del millennio, ha avuto un effetto molto rilassante sui muscoli del ventre. Questo non ha giovato per nulla a quelle forme senza il punto vita scolpito naturalmente. Probabilmente il recente ritorno della vita alta potrà aiutare le giovani donne a rettangolo a modellare il loro punto vita come è accaduto ad Audrey Hepburn!

 

donna a rettangolo audrey hepburn

 

OBIETTIVO PRINCIPALE

 

Anche se abbiamo detto che la donna a rettangolo può indossare praticamente qualsiasi capo non vuol dire che non deve usare alcun accorgimento per valorizzare le sue forme.
Il suo obiettivo principale dovrebbe essere nel creare l’illusione di una vita più marcata e di alcune curve nella parte superiore e inferiore del corpo.
Si tratta di dare più movimento alla silhouette e valorizzare il seno piccolo. Non vuol dire che il suo seno appena accennato vada per forza aumentato con le imbottiture eccessive. Lo mostrano molto bene con i loro look le due attrici Gwyneth Paltrow e Keira Knightley. Vedremo le loro foto seguendo i vari consigli riportati sotto.

 

CREARE IL MOVIMENTO 


Per creare il movimento la donna a rettangolo può giocare con la sovrapposizione dei capi. Per esempio indossando una maglietta con sopra una giacca o un cardigan morbidi, una maglia sopra l’altra o un abito sopra il dolcevita.
Usare COLORI, FANTASIE, LINEE ORIZZONTALI, DECORAZIONI e TAGLI ASIMMETRICI. Come gli abiti monospalla e gli orli asimmetrici.
Optare per i look aderenti sotto e morbidi sopra, come magliette dritte abbinate ai pantaloni stretti. Tuttavia bisogna prestare attenzione a non creare troppo contrasto tra la parte alta e la parte bassa. Occorre cercare di mantenere un giusto equilibrio che già naturalmente caratterizza questa forma del corpo.
Scoprire alcune parti del corpo. Ad esempio indossando un vestito corto ma abbastanza accollato oppure lungo fino al ginocchio ma con la schiena scoperta.

 

come vestire donna a rettangolo

 

SCOLLO

Gli scolli particolarmente adatti sono: rotondi, a cuore, a barchetta, a bustier e all’americana. Quelli a V più sono profondi meno sono adatti, perché tagliano verticalmente e snelliscono il torace.

ABITI

La donna a triangolo può portare svariati modelli, ora vediamo quelli più adatti per aggiungere più femminilità al suo fisico.

Le stanno bene tutti gli abiti dritti sia morbidi che rigidi. Quelli non troppo attillati, che seguono la figura in modo naturale e aggiungono il volume grazie al tessuto (come il pizzo) o alle sovrapposizioni (drappeggi, balze). Quelli a tubino vanno bene se piuttosto corti. Quando la gonna arriva fino al ginocchio o sotto, il modello perfetto è quello a matita, che farà sembrare il fianco più femminile.
Le donano anche i modelli ad A in tessuti morbidi, modelli leggermente ripresi in vita e sblusati, e quelli a palloncino.
Deve stare attenta scegliendo abiti segnati in vita e con le gonne vaporose o gonne a ruota molto aperta. Più è ampia la gonna più bisogna prestare attenzione a creare l’equilibrio con la parte sopra.
Modelli molto semplici, dritti e in tinta unita vanno assolutamente arricchiti da una collana o da un bel paio di scarpe.
Sono da evitare tutti i modelli troppo larghi e oversize che  fanno sembrare una donna a rettangolo ancora più magra e sciatta.
Meglio scartare anche i tagli a impero che andrebbero a sminuire il seno piccolo.

 

forma del corpo a rettangolo vestiti

abiti donna rettangolo

donna a rettangolo abiti

donna a rettangolo abiti

 

GONNE

Tutti i modelli che creano il movimento sui fianchi ma senza essere troppo vaporose e voluminose per non creare la sproporzione rispetto alla parte superiore del corpo. Se la donna a rettangolo è molto alta deve stare attenta alla lunghezza oltre la caviglia perché potrebbe apparire troppo slanciata.

Modelli particolarmente adatti:
a corolla, a matita, a palloncino e a tubino (soltanto se corta). Le stanno bene anche le gonne: a pieghe, ad A, con le balze e con i volant.

 

donna a rettangolo gonne

gonne per la rettangolo

 

PANTALONI

Modelli particolarmente adatti alla donna a triangolo sono tanti:
skinny, a sigaretta, capri, jogger, leggings e a zampa.
Modelli maschili con le pieghe e con il risvolto in fondo, boyfriend (della taglia giusta, non troppo larghi!).
Si ai modelli con le tasche laterali e arricciati in fondo.

Meglio evitare i pantaloni aderenti neri e stretti in fondo se le gambe sono particolarmente magre.
L’unico modello meno adatto è quello a palazzo se eccessivamente largo per evitare l’effetto tenda.

SHORTS donano molto al fisico a rettangolo, particolarmente quelli corti e con colori chiari.

 

donna a rettangolo pants

donna a rettangolo pantaloni

donna a rettangolo shorts

 

MAGLIETTE, CAMICIE, TOP

Va bene tutto ciò che aggiunge più volume alla tua parte superiore e di conseguenza rende più sottile la vita.
Quindi si ai volant, alle tasche sul petto, alle applicazioni e ai ricami. Sono adatte le fantasie particolari e colori chiari.

Modelli particolarmente adatti: magliette morbide lunghe fino ai fianchi, top morbidi con le spalline sottili, top con il peplo e modelli con l’elastico in fondo.
Camicie morbide da mettere dentro il pantalone o la gonna sono un alleato della donna a rettangolo. Vanno molto bene le camicie con le fantasie, con le rouches e con le pieghe.

 

donna a rettangolo top

donna a rettangolo camicia

 

SOPRABITI

Questa forma del corpo può scegliere colori chiari e vivaci anche per un soprabito.
Modelli particolarmente adatti: i giubbotti corti o i cappotti a tre quarti (movimentano e spezzano la figura), trench e mantelle.

 

donna a rettangolo cappotto

donna a rettangolo cappotto

 

ACCESSORI

Gli accessori sono i migliori strumenti per aggiungere il movimento alla figura. Sopratutto le collane, gli orecchini e le sciarpe stampate o colorate.

 

DA EVITARE

Abbiamo detto che alla donna a triangolo sta bene quasi tutto, infatti l’elenco dei capi da evitare è molto breve 🙂

NO: capi oversize e di taglie troppo grandi, abiti a impero che schiacciano il seno e i pantaloni a palazzo molto ampi.

 

donna a rettangolo cosa non indossare

 

Probabilmente anche prima le donne a rettangolo difficilmente sbagliavano il look. Tuttavia spero che grazie a questo post siano ancora più sicure riguardo ai capi adatti per la loro forma del corpo 🙂

(Image source: pinterest)

 

Potrebbero interessarti anche:

COLORE 2018: A CHI STA BENE IL VIOLA?

COS’È LO SLOW FASHION?

FORME DEL CORPO: QUAL’È LA TUA?

 

FORME DEL CORPO: DONNA A MELA

La guida completa per valorizzare il fisico della DONNA a MELA

 

donna a mela forma del corpo

 

La donna a mela, chiamata anche a cerchio,è stata descritta più in dettaglio nel post Quel’è la tua forma del corpo.
Oggi ci concentreremo sui vestiti che la valorizzano al meglio.

Il problema principale di tutte le donne a mela è la mancanza di un punto vita visibile e il cosiddetto “salvagente” intorno all’addome.
Spesso per mascherarlo le donne a mela indossano grandi tuniche, maglioni e felpe, che cadono diritti dal seno in giù. Ma se il seno è abbondante questi capi le fanno sembrare soltanto più grosse di quanto non siano in realtà.
Occorre ricordare che non tutte le donne a mela hanno le stesse forme. Ci sono le mele con il seno piccolo e quelle con il seno grande, cosi come le mele con la pancia più o meno pronunciata.

OBIETTIVO PRINCIPALE

Le donne a mela devono cercare principalmente di slanciare il busto e modellare il punto vita, separando visivamente il seno dalla pancia. Anche mostrare la scollatura, le gambe e i polsi aiuterà a rendere più armonica la figura.

REGGISENO

La scelta del reggiseno giusto è molto importante, specialmente per la mela con un seno grande. Il reggiseno deve tenere conto della differenza tra la circonferenza del torace e la coppa. Il seno deve essere ben sostenuto, per non cadere e non coprire quella parte più stretta del busto che per la mela costituisce una sorta di vita alta.

ABITI

La lunghezza a metà coscia e sopra al ginocchio è la più vantaggiosa perché espone le gambe. Le donne con gambe più robuste, tuttavia, preferiscono spesso la lunghezza sotto al ginocchio.
Lo scollo migliore è quello a V o anche quello tondo.
I modelli con i tagli o dei motivi verticali sono perfetti per questa forma del corpo perché snelliscono il busto e allungano la figura.

SENO ABBONDANTE: modelli a impero, leggermente svasati o dritti, che enfatizzano la linea sotto il seno e mascherano la pancia. Con la pancia sporgente però questo modello può creare l’effetto di una donna incinta. In questo caso è meglio scegliere un modello con un taglio intorno alla vita o con un’allacciatura a portafoglio. Vanno bene anche gli abiti a tubino con una cintura sotto al seno.
SENO PICCOLO: Modelli dritti e a trapezio, realizzati con tessuti non troppo rigidi. Modelli a portafoglio. Anche gli abiti con il taglio sotto al seno se l’addome non è particolarmente marcato.
NO: Modelli con le balze, molto fascianti, larghi e lunghi, con le righe orizzontali.

 

donna a mela

donna a mela

forma donna a mela

donna a mela abiti

abiti per la donna a mela

 

GONNE

I modelli più adatti alla donna a mela sono quelli dritti o ad A; quelli a vita alta meglio se con una baschina e la zip laterale. Le gonne e i pantaloni con la cintura in vita spesso tagliano la pancia e fanno sbordare il “rotolino”, in quel caso è meglio scegliere un modello a vita bassa. La lunghezza migliore è a metà coscia e prima del ginocchio.
NO: Gonne con le balze e gonne molto vaporose. Sopratutto quando le gambe sono sottili tendono a far apparire più grande il resto della figura.

 

gonne donna a mela

gonne donna mela

 

PANTALONI

Adatti: dritti, skinny, a sigaretta e a zampa solo se stretti fino al ginocchio.
Questa forma del corpo fa fatica a trovare il modello giusto di pantaloni. Risultano spesso troppo stretti in vita o troppo larghi sulle cosce. Inoltre, come nella gonna, la cintura a vita alta può tagliare l’addome. I pantaloni preferiti dalla donna a mela hanno una baschina più rigida in vita (che contiene la pancia) e la zip sul fianco. Con i modelli a vita alta stanno bene anche le maglie più aderenti, invece con i pantaloni a vita bassa va abbinata una maglia più ampia in vita e lunga almeno fino alle anche.
NO: Modelli a palazzo e i modelli larghi nella parte superiore e stretti nella parte inferiore.

 

pantaloni per la donna a mela

pantalone donna a mela

 

SHORTS


Adatti: a vita medio-alta, dritti e di media lunghezza. Da indossare anche in inverno insieme a un paio di collant coprenti.

 

shorts donna a mela

 

CARDIGAN

Il cardigan lungo fino ai fianchi è molto utile per la donna a mela. Portato aperto taglia verticalmente la silhouette, diminuisce otticamente il torace e maschera i “rotolini” in vita. Questo effetto si può ottenere anche indossando un blazer o un kimono.

 

cardigan donna a mela

donna a mela

 

MAGLIETTE 

Vanno bene quelle larghe ma non oversize, con materiali leggeri. Lunghe fino a metà delle natiche.
SENO ABBONDANTE: Modelli tagliati sotto il seno e morbidi in vita, modelli a portafoglio. Scollo a V o scollo tondo.
SENO PICCOLO: Modelli morbidi, dritti e leggermente svasati. Scollatura rotonda o rettangolare.
NO: modelli con ruches, con righe orizzontali, con elastico nella parte inferiore.
Con il seno prosperoso è meglio evitare il dolcevita, le tuniche e le felpe ampie.

 

magliette donna a mela

vestire donna a mela

 

SOPRABITI

Adatti: modelli dritti o leggermente svasati, con tagli verticali. Lunghi fino ai fianchi per non coprire le gambe. Nei colori scuri o neutri. Per le mele con tanto seno preferibilmente monopetto e con scollo a V.
NO: Modelli stretti in vita e svasati, modelli con la coulisse in fondo.

 

donna a mela soprabiti

ACCESSORI

Una lunga sciarpa che cade dolcemente ai lati snellisce la figura e maschera la pancia.
Ciondoli e collane per attirare l’attenzione sulla scollatura.

 

accessori per donna a mela

 

Spero che questo post possa rivelarsi utile a tutte le donne a mela per fare degli ottimi acquisti!

(Image source: pinterest)

 

Potrebbero interessarti anche:

BASCO: COME INDOSSARLO

COS’È LO SLOW FASHION?

FORME DEL CORPO: QUAL’È LA TUA?

FORME DEL CORPO: DONNA A CLESSIDRA

 

Nel post precedente Quel’è la tua forma del corpo? hai scoperto di essere fortunata a essere una donna a clessidra?
La clessidra rappresenta l’ideale della silhouette femminile, ma quali vestiti ti valorizzano al meglio?

EVIDENZIA SEMPRE IL PUNTO VITA
Il tuo punto forte è la vita stretta e dovresti sempre ricordarti di sottolinearla.

MOSTRA LE TUE FORME
Hai un fisico ben proporzionato, devi soltanto mostrarlo senza nascondere le tue forme. Ricorda anche di non allargarle e non appiattirle.

CLESSIDRA MAGRA, POCO FORMOSA E PLUS-SIZE
Non tutte le clessidre sono uguali, a parte la clessidra classica, esistono anche quelle magre, quelle poco formose e quelle plus-size.
Tuttavia, quello che le accomuna è il punto vita ben visibile. La regola d’oro valida per tutte è quella di segnare sempre la vita.
La clessidra formosa deve prestare più attenzione a non aggiungere ulteriori volumi. Sta bene con abiti fascianti, oppure quelli con la gonna svasata.
Lo scollo più adatto è quello a V, come ci mostra anche la foto sotto. Il vestito con lo scollo a cuore sta meglio alla clessidra meno formosa, alla clessidra plus-size dona maggiormente lo scollo a V.

 

 

 

Un esempio di donna clessidra che valorizza perfettamente le sue forme indossando i capi giusti è Dita Von Teese (45 anni, modella e regina del Burlesque).
Nel suo stile troviamo diversi elementi retrò che lei adatta abilmente alla vita contemporanea.
L’unico capo che non porta volentieri sono i jeans, che vedremo indossati da Scarlett Johansson (33 anni, attrice e cantante).

ABITI
L’abito è un grande alleato della donna a clessidra!
SI: Modelli che seguono la figura. Svasati dalla vita in giù, per uno stile più romantico. Stretti e a tubino quando vuoi essere più sensuale. Preferibilmente con lo scollo a V. Anche l’abito a portafoglio, che si allaccia in vita, è un modello perfetto per te. Tra l’altro è appena tornato di moda!
NO: Modelli ad A e quelli che cadono dal seno diritti. Abiti con la vita bassa, che creano lo sbuffo in vita. Questi modelli fanno sparire il tuo punto vita!

 

 

GONNE
SI: Gonne a vita alta: svasate, a pieghe o a matita. Lunghezza: prima del ginocchio, quelle svasate anche più lunghe.
NO: Mini, con motivi orizzontali, con la balza all’altezza del ginocchio, a vita bassa.

 

 

PANTALONI
Durante la dittatura della vita bassa la scelta del pantalone era per te un’impresa difficile. I pantaloni aderenti sui fianchi erano spesso troppo larghi in vita. Cercavi di rimediare mettendo la cintura, ma questo non risolveva del tutto il tuo problema. Per fortuna la moda si ripete sempre, e il pantalone a vita alta è appena tornato nelle sue grazie!
SI: Praticamente tutti i modelli a vita alta. I pantaloni stretti dalla vita fino al ginocchio, come skinny e a zampa. I modelli a sigaretta, capri, mom jeans e quelli a gamba larga e dritta come i pantaloni a palazzo. Gli shorts (non troppo corti).
NO: Tutti i modelli che allargano i fianchi e quelli a vita bassa, come gli harem pants, i boyfriend jeans e le salopette.

 

 

TOP
I vestiti per la parte superiore del corpo non devono nascondere il punto vita!
SI: Body, modelli sciancrati in vita o aderenti, kimono allacciati in vita. Lo scollo a V oppure tondo e largo. Cardigan abbottonati sotto il seno.
NO: Camicie e maglie larghe. Felpe e maglioni oversize.

OUTWEAR
SI: Cappotti sartoriali e svasati. Cappotti con la cintura. Preferibilmente i modelli monopetto. Trench avvitati.
Piumini che si adattano alla silhouette e lunghi oltre i fianchi. Modelli con la cintura in vita.
NO: Modelli oversize o a uovo, piumini troppo voluminosi e mantelle.

 

 

ACCESSORI
Meglio se sottolineano le proporzioni ben bilanciate della figura. Ad esempio metti una collana (parte alta) insieme ad un braccialetto (parte bassa). Ovviamente le cinture per segnare la vita!

 

Sei proprio fortunata ad avere il fisico a clessidra! Non solo hai le forme che tutte le donne desiderano, ma ora che la vita alta è tornata di moda puoi trovare tanti capi per valorizzare il tuo corpo.
Spero che questo post ti serva da guida per i tuoi futuri acquisti 🙂

 

(Image source: hellbunny.com, pinterest)

 

Potrebbero interessarti anche:

BASCO: COME INDOSSARLO

COS’È LO SLOW FASHION?

TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO

 

FORME DEL CORPO: QUAL’È LA TUA?

forme del corpo qual'è la tua

 

Il primo passo per mettere in pratica i principi dello Slow Fashion, è quello di conoscere la tua forma del corpo. In questo modo potrai imparare a scegliere i vestiti che ti donano e che ti fanno sentire bene.

Dieta ed esercizio fisico possono aiutare a perdere peso e modellare la muscolatura, ma non modificheranno la nostra costitutzione ossea e la distribuzione del peso corporeo.
Solitamente nessuna di noi è soddisfatta delle proprie forme e ci piacerebbe cambiarle. Sogniamo i vestiti che indosseremo quando saremo riuscite a raggiungere la nostra silhouette ideale e ci sentiamo frustrate del nostro stato attuale. Ricorda, non vale la pena perdere tempo a pensare a che tipo di fisico avevi un tempo o avrai in futuro. Prova a concentrarti sul presente ed essere felice qui e ora! L’auto-accettazione non è facile. Tuttavia, quando capirai che non è necessario cambiare il tuo corpo ma solo trovare i vestiti giusti per la tua tipologia di fisico, ti sentirai molto sollevata.

QUAL’È LA TUA FORMA DEL CORPO?

Mettiti in piedi davanti allo specchio indossando solo la biancheria intima e guarda attentamente le tue forme. Presta particolare attenzione alla larghezza delle spalle, dei fianchi e al girovita.

 

forma del corpo a clessidra

Scarlett Johansson

CLESSIDRA
  • spalle e fianchi della stessa larghezza
  • vita stretta
  • curve femminili
  • seno abbondante (solitamente)
  • fianchi larghi e glutei pronunciati
  • accumulo di peso uniforme

Fai fatica a trovare i pantaloni giusti a causa della grande differenza tra la vita e i fianchi. Ti piace indossare gli abiti e le gonne a matita, che ben sottolineano il punto vita. Non ti piace indossare i capi oversize, che nascondono la vita.
La silhouette a clessidra rappresenta le proporzioni ideali del corpo femminile ed è associato a un simbolo di bellezza senza tempo.
Proprio come la famosissima clessidra Marilyn Monroe!

Marilyn Monroe

 

 

forma del corpo a mela

Drew Barrymore

MELA
  • spalle e fianchi della stessa larghezza
  • punto vita quasi invisibile (pancia)
  • seno da piccolo a prosperoso
  • gambe slanciate e più delicate rispetto al resto del corpo
  • accumulo di peso su girovita e ventre

Ti piace indossare i capi dai tagli ampi che non fasciano la pancia. Scegli le sciarpe lunghe e tutto quello che maschera l’addome. La parte più stretta del tuo busto non coincide con la vita, ma è direttamente sotto al seno. Tra le mele famose troviamo Drew Barrymore e Adele.

 

Adele

 

forma del corpo a pera

Jennifer Lopez

PERA
  • spalle più strette dei fianchi e cosce
  • vita sottile
  • braccia normali o piccole
  • seno poco prosperoso
  • fianchi larghi e cosce importanti
  • accumulo di peso dalla vita in giù

Indossi volentieri le gonne e gli abiti che coprono le cosce e i fianchi. Non ti piace portare i pantaloni con le tasche sui fianchi e quelli con l’orlo stretto alla caviglia. Le celebrità che rappresentano questa forma del corpo sono per esempio Jennifer Lopez e Kim Kardashian.

 

Kim Kardashian

 

forma del corpo a rettangolo

Gwyneth Paltrow

 

RETTANGOLO
  • spalle e fianchi delle stessa larghezza
  • mancanza di un punto vita ben marcato
  • seno piccolo
  • gambe snelle
  • il fondo schiena normale o piatto
  • accumulo di peso limitato e omogeneo

La tua forma del corpo ultimamente è di moda e non fai fatica trovare nei negozi i capi che ti vestano bene. Gwyneth Paltrow e Cameron Diaz fanno parte di questa tipologia.

Cameron Diaz

 

forma del corpo a triangolo invertito

Princess Charlene of Monaco

 

TRIANGOLO INVERTITO
  • spalle più larghe dei fianchi
  • seno da piccolo ad abbondante
  • vita sottile
  • gambe sottili
  • accumulo di peso uniforme dalla vita in su

Ti piacciono i pantaloni a sigaretta e shorts che mettono in risalto le gambe. Di solito non sopporti le spalline e le maniche a sbuffo. Spesso questo tipo di fisico appartiene alle atlete con i muscoli delle braccia maggiormente sviluppati. Come la principessa Charlene di Monaco (ex nuotatrice) oppure la modella Elle MacPherson.

Elle MacPherson

 

Hai scoperto qual’è la tua forma?
Nei 
prossimi post vedremo quali capi scegliere a seconda della nostra forma del corpo.

 

Potrebbero interessarti anche:

BASCO: COME INDOSSARLO

COS’È LO SLOW FASHION?

TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO

Pin It on Pinterest