OUTFIT: NUOVO LOOK SENZA UN NUOVO VESTITO


Come vi avevo accennato nel post precedente, ultimamente sto cercando di acquistare sempre meno vestiti superflui e riutilizzare il più possibile quelli che ho già.

Per la vacanza al mare di quest’estate ho deciso di non fare nuovi acquisti e di sfruttare al meglio quello che ho trovato nel mio armadio.
Avevo cucito questa tuta qualche hanno fa, l’avevo sempre trovata molto confortevole e versatile ma ora aveva bisogno di un tocco di novità… La moda quest’anno ci sta seducendo con le balze quindi ho deciso di aggiungere una balza sullo scollo e sulla spalla.
Ho cucito la balza a parte, l’ho rifinita con un bordino e poi l’ho attaccata utilizzando dei bottoncini automatici. In questo modo non ho dovuto modificare nulla, la balza è staccabile e se un giorno dovesse stufarmi per tornare alla versione originale dovrò scucire soltanto qualche bottoncino.

Certo, in questo caso è stato facile perché avevo un avanzo della stessa stoffa da poter utilizzare, ma se il capo fosse stato per esempio nero avrei aggiunto una balza nera anche in un tessuto differente.
Sono proprio felice del risultato e di non aver comprato nuovi vestiti 🙂 L’unico nuovo acquisto è il cappello che ho trovato durante i saldi.

Certe volte invece di correre a comprare un nuovo capo possiamo guardare prima nel nostro armadio e pensare come rendere alla moda un capo che già abbiamo. Magari basterà aggiungere un accessorio giusto o fare una piccola modifica per renderlo attuale 🙂

Le foto sono state scattate durante una passeggiata nel centro storico di Genova.

 

 

JUMPSUIT: Handmade

HAT: PIMKIE

BAG: Vintage

SHOES: ZARA

details

 

Potrebbero interessarti anche

OUTFIT: KIMONO E PENSIERI ESTIVI

COSA INDOSSARE IN UFFICIO D’ESTATE

FAI DA TE: LA CAMICIA DA UOMO DIVENTA UN ABITINO

COSA INDOSSARE IN UFFICIO D’ESTATE

Ogni anno quando arriva il grande caldo, ci poniamo questa domanda:

COSA INDOSSARE IN UFFICIO CON IL CALDO ?

Sulle strade qualche volta possiamo vedere look quasi da spiaggia e la tentazione di scoprirsi è tanta…

Se lavoriamo in ufficio dobbiamo vestirci in modo adeguato.
Lo sapevate che in alcuni luoghi di lavoro l’aria condizionata viene impostata in modo tale da far “coprire” i dipendenti ?

In certi settori più formali il datore di lavoro ci impone un dress code preciso. Negli ambienti meno formali spesso questo aspetto viene lasciato al nostro buon senso e possiamo trovare qualche difficoltà nel capire quali siano le regole fondamentali.

COSA NON INDOSSARE ?

Principalmente dobbiamo evitare il tipico abbigliamento da spiaggia:

  • infradito in gomma
  • pantaloncini corti
  • gonne cortissime
  • abitini da spiaggia

COSA INDOSSARE ?

Quando le idee scarseggiano ci viene in mente un capo universale come il tubino nero. Certo, con quello è impossibile sbagliare!
Ma negli ambienti meno formali possiamo sceglierlo anche nei colori più estivi e con qualche fantasia.

 

Il top con il pantalone o la gonna sarà leggermente meno elegante di un abito, ma ci permetterà di giocare con gli abbinamenti.

 

Anche una t-shirt bianca ci permetterà di creare un look pratico ma allo stesso tempo ordinato.

Spero di avervi dato qualche idea per i vostri outfit d’ufficio e che possiate presto partire per le vacanze sfoggiando un bel look da spiaggia in tutto relax 😉

(Image source: pinterest, zalando.it)

 

FAI DA TE: LA CAMICIA DA UOMO DIVENTA UN ABITINO

PER VEDERE IL VIDEO su YouTube CLICCA QUI

Finalmente in questi giorni è arrivato il bel tempo cosi tanto atteso!

Diamoci da fare e trasformiamo una camicia da uomo in un abitino estivo!
Un modello che lascia le spalle scoperte sarà perfetto per il tempo libero e da portare al mare 🙂

 

Abbiamo bisogno di:

  • camicia da uomo
  • elastico
  • spilla da balia
  • matita
  • forbici per tessuto
  • filo
  • macchina da cucire

Mi è capitato di vedere alcuni tutorial presenti in rete che fanno vedere di tagliare procedendo con la linea dritta anche sulla manica.
Non fatelo! In questo modo sulla manica si forma un angolo che rende molto difficile la creazione del tunnel per l’elastico e il tessuto sulla manica tira come nella foto sotto.
Tagliate come disegnato con la linea viola nella foto sopra e alla fine raddrizzate leggermente.

image from Pinterest

Potete vedere meglio tutti i passaggi guardando questo video 🙂

Potete tagliare anche la manica e trasformarla (come ho fatto io con la camicia a righe) oppure lasciarla come prima (camicia azzurra).

 

Buon lavoro!

Se volete vedere come ho realizzato la cintura bianca della foto, utilizzando un paio di jeans guardate questo video!

 

Potrebbero interessarti anche

FAI DA TE: TUTORIAL APPLICAZIONI IN STOFFA

TUTTO SUL CHOKER: LA COLLANA GIROCOLLO CHE È TORNATA DI MODA

 

FAI DA TE: TUTORIAL APPLICAZIONI IN STOFFA

 

Alcune di voi dopo aver letto il post JEANS PERSONALIZZATO: CHE PARLA DI TE!
mi hanno chiesto come ho fatto a realizzare la mia scritta personalizzata.
Non potevo spiegarvelo velocemente nei commenti, e allora eccovi il tutorial che vi avevo promesso  🙂

Ho registrato anche un video che potete trovare su: https://www.youtube.com/watch?v=c1JYqT81N8A&t=0s

COME CREARE UN PATCH FAI DA TE?

Abbiamo visto nel post precedente come le applicazioni tipo patch stiano dominando la moda di questa stagione.

Se non vogliamo utilizzare i patch già pronti e desideriamo creare qualcosa di originale e personalizzato, come una scritta o un disegno, cosa possiamo fare?

 

Di cosa avete bisogno:

  • disegno
  • stoffa
  • carta termoadesiva (chiamata anche stabilizzatore biadesivo per applicazioni)
  • forbici
  • ferro da stiro
  • filo

  1. Riportate il vostro disegno sulla carta termoadesiva (lato senza la colla). Se si tratta di una scritta dovete ricalcarla dal rovescio. Posizionate la carta sulla stoffa. Il lato adesivo della carta va sul rovescio della stoffa. Il pezzo di stoffa deve essere leggermente più grande della carta.
  2. Fissate con il ferro da stiro caldo per qualche secondo. Non insistete troppo a lungo altrimenti la colla potrebbe sciogliersi troppo. Stirate su entrambi i lati.
  3. Ritagliate la vostra applicazione.
  4. Staccate la carta.
  5. Posizionate la vostra applicazione.
  6. Fissate con il ferro da stiro.
  7. Se non avete la possibilità di utilizzare la macchina da cucire potete attaccarla a mano.                                                                                           Nelle foto seguenti vi mostro come realizzare a mano il punto festone.


7a. Con la macchina da cucire potete usare il punto festone o anche lo zig-zag.

Se avete domande scrivetemi nei commenti.
Fatemi sapere come sono venute le vostre creazioni 🙂
Buon lavoro!

 

Potrebbero interessarti anche

TUTTO SUL CHOKER: LA COLLANA GIROCOLLO CHE È TORNATA DI MODA

CALZE E COLLANT: ABBINAMENTI CON STILE

 

 

JEANS PERSONALIZZATO: CHE PARLA DI TE!

Con l’arrivo delle giornate primaverili abbiamo cominciato a tirare fuori dall’armadio i capi chiave di ogni mezza stagione come il giubbotto in jeans.
Il solito denim che non passa mai di moda? Niente affatto!
Ora il tuo giubbotto parlerà di te! La parola d’ordine è:

PERSONALIZZARE!
(C’è chi utilizza anche il termine di origine inglese customizzare, ma a me personalmente sembra troppo artificiale…)

Possiamo finalmente provare ad esprimere la nostra creatività e indossare dei capi unici, capi che ci contraddistingueranno.

Ci basterà prendere un capo in jeans e applicare toppe, patch, realizzare scritte, disegni o ricami.
In commercio si trovano tantissime toppe che si attaccano con il calore del ferro da stiro (è meglio fissarle anche con una cucitura, per evitare che si stacchino durante il lavaggio).

Io ho realizzato il mio giubbotto personalizzato un anno fa (lo potete vedere nella prima foto), applicando qualche patch e la scritta The Fashion Cream sulla schiena 🙂

In queste foto potete vedere alcuni esempi di capi personalizzati.

Lasciatevi ispirare!

Alla Rinascente di Milano si trova addirittura un laboratorio (in collaborazione con Istituto Europeo del Design) pronto a realizzare le nostre idee più’ fantasiose 🙂

(Image source: vogue.it, pinterest)

Potrebbero interessarti anche

TUTTO SUL CHOKER: LA COLLANA GIROCOLLO CHE È TORNATA DI MODA

CALZE E COLLANT: ABBINAMENTI CON STILE

CALZE E COLLANT: ABBINAMENTI CON STILE

calze-collant-2017

La scelta delle calze diventa spesso un vero dilemma nel comporre i nostri outfit invernali.
La moda non sempre ci aiuta, come negli ultimi anni quando ci voleva costringere a girare senza calze…

gambe-nude-inverno

 

In questa stagione le calze e i collant sono di nuovo alla moda!

Ora abbiamo veramente un’ampia scelta che potrà soddisfare tutti i gusti.

COLLANT NERI CON MICRO-FANTASIE

Pois, stelline, cuoricini… i collant con questi piccoli motivi aggiungono un tocco di eleganza al nostro look. Sono abbastanza facili da abbinare e stanno bene anche con le fantasie degli abiti.

collant-pois-stelline

collant-pois


COLLANT COLORATI

Sono poco facili da abbinare, ma possiamo :

– scegliere un look a due o tre colori e i collant in uno di questi, cercando la stessa tonalità
– giocare creando il contrasto
– abbinare i collant colorati ad abiti neutri o viceversa
– osare con un outfit monocolore
– scegliere i collant nello stesso colore delle scarpe per ottenere un effetto più slanciato.

calze-colorate

collant-colorati-gucci-anna-sui-jill-stuart

calze-colorate-total-look


CALZE A RETE

Sono tornate di moda. Da sera sono perfette con un paio di decoltè, di giorno stanno meglio portate con tronchetti, stivali sopra il ginocchio, stringate o mocassini.

calze-rete-da-sera

calze-rete-stivaletti

calze-rete-e-stringate


CALZE IN LANA CON FANTASIA

Fantasie colorate come rombi oppure motivi geometrici effetto ajour.
Per abbinarle possiamo scegliere una fantasia che riprenda uno dei colori del look. In questo modo saranno le calze a fare da protagoniste, quindi altri elementi dovrebbero essere semplici, possibilmente a tinta unita.

calze-lana-colorate-e-ajour


CALZE NERE COPRENTI

Abbinate con i colori a contrasto o nel look nero su nero. Perfette con le scarpe nere e scure.

calze-nere-coprenti

Chi non vuole rinunciare alle GAMBE NUDE d’inverno può scegliere di scoprirne solo una parte indossando gli stivali sopra il ginocchio con un maglione lungo o i pantaloncini corti.

Con i pantaloni CULOTTE possiamo scoprire la caviglia.
Nel post PANTALONI CULOTTE: COME INDOSSARLI vi avevo svelato  qualche trucco per evitare di soffrire il freddo 😉

sweter

culotte
Poi per creare l’effetto nudo ci sono sempre loro:

COLLANT COLOR CARNE: AMORE E ODIO

Tante di voi non li possono proprio vedere, alcune invece non possono farne a meno. Una cosa è certa, ci sono delle volte che soltanto loro possono salvare il look quando fuori fa troppo freddo per sfoggiare le gambe nude. Meglio i collant color carne che la pelle d’oca 😉

calze-color-carne
Con alcuni abiti il collant nero anche velatissimo starebbe proprio male, e trovarlo della stessa tonalità dell’abito o uguale alle scarpe risulterebbe impossibile.
Come durante le cerimonie quando indossiamo gli abiti con le tonalità chiare e brillanti.
Lo sa bene Kate Middleton, che di occasioni speciali se ne intende.

kate-middleton-collant-color-carne
Il collant color carne hanno il pregio di donare alle gambe un colorito omogeneo e le modellano leggermente; il ginocchio sembra più liscio e la cellulite meno visibile.

L’IMPORTANTE È SCEGLIERLO:
– della nuance giusta, un tono più scura rispetto alla nostra carnagione, che farà sembrare le gambe leggermente abbronzate
invisibili! Quelli da 8 a 15 denari
no effetto lucido!

 

(Image source: vogue.it, harpersbazaar.com, pinterest)

Potrebbero interessarti anche

MAGLIONE: COMODO E DI TENDENZA

I COLORI MODA AUTUNNO/INVERNO

TENDENZE AUTUNNO/INVERNO 2016/2017

Pin It on Pinterest