GUARDAROBA CAPSULA: SFIDA 10X10 INVERNO

guardaroba capsula 10x10

 

Vi ricordate quando ho partecipato alla versione autunnale della sfida 10×10 (troverete tutto sulla FALL10X10 QUI) ?
L’avevo trovata molto interessante e divertente quindi ho partecipato anche alla WINTER10X10.

 

GUARDAROBA CAPSULA 

 

Probabilmente avete già sentito parlare del guardaroba capsula. Si tratta di un armadio composto da pochi capi di abbigliamento che punta sulla qualità e non sulla quantità. Sono capi evergreenversatili e facilmente abbinabili tra di loro.

Sostanzialmente per costruire un guardaroba capsula occorre mettere in pratica alcune regole dello slow fashion.
Bisogna sapere come scegliere i capi di qualità, come prendersene cura per farli durare più a lungo, conoscere bene le forme del proprio corpo e i vestiti che ci donano. Sono i temi sui quali ci stiamo lavorando da qualche tempo, quindi direi che siamo sulla buona strada!
Importante è non focalizzarsi troppo sul numero dei pezzi, si dice che un guardaroba capsula dovrebbe contenerne 30 oppure 33 ma non è il numero che lo fa diventare funzionale bensì una scelta dei capi giusti.

Se non siete pronte subito a stravolgere totalmente il vostro armadio potete provare a fare un esercizio di guardaroba capsula che dura solo 10 giorni, partecipando alla sfida 10×10 come ho fatto io.

 

COME FUNZIONA LA SFIDA 10×10 INVERNO

 

Scegliamo 10 pezzi dal nostro armadio.
Includiamo anche le scarpe.
Non ci sono limiti riguardanti i soprabiti (solo per la versione invernale) e gli accessori come cappelli, borse, sciarpe e gioielli.

Per 10 giorni creiamo look diversi utilizzando i 10 capi scelti.

Come ho fatto la mia scelta?

1. In primo luogo ho controllato la meteo per i successivi 10 giorni, che prevedeva un tempo invernale con le temperature che oscillavano attorno a 0 gradi.
2. Mi sono concentrata sui vestiti comodi e versatili, quelli che indosso spesso e volentieri.
3. Ho puntato su colori neutri (bianco, nero, beige, grigio), e su blu e rosso mattone che pensavo di poter abbinare bene tra di loro.
4. Ho cercato di scegliere gli abiti che possono essere lavati e asciugati abbastanza rapidamente e che non richiedono un lavaggio a secco.

 

I MIEI 10 PEZZI

 

1. Mom jeans blu comprati un anno fa da Zara. Non sono tra i miei jeans preferiti perché il tessuto è  piuttosto rigido e non sono comodissimi. Mi piacciono per la vita alta e la lunghezza perfetta per indossarli insieme agli stivaletti corti.

2. Pantalone nero a sigaretta. Un pezzo vintage personale a vita alta che ora si è rivelato utilissimo e comodo.

3. La gonna a portafoglio in principe di Galles che ho cucito recentemente. Ho realizzato questo modello dalle linee asimmetriche e con il fiocco sul fianco per valorizzare le mie forme del corpo a rettangolo.

4. Camicetta color rosso mattone di H&M. Acquistata 3 anni fa.

5. Camicia bianca con il fiocco nero sotto il colletto. Acquistata 2 anni fa da Promod.

6. Maglioncino nero vintage sul quale ho applicato le perle per farlo diventare un pezzo alla moda (vedi il tutorial QUI).

7. Maglione in cotone color panna, comprato l’anno scorso da H&M. È adatto per chi come me teme non riesce a portare i maglioni di lana o teme di avere troppo caldo in ufficio.

8. Maglione dolcevita in ciniglia blu. Pezzo vintage personale conservato con cura per diversi anni. È cosi comodo e confortevole! Inoltre adoro il suo colore e sono quelle le ragioni per le quali non me ne sono separata nell’arco degli anni.

9. Stivali alti scamosciati. Comprati un anno fa da Zara, hanno un tacco comodo e coprono le gambe fin sopra al ginocchio che mi permette di portare più spesso le gonne in inverno 😉

10. Gli stivaletti neri Kitten Heel in pelle di Zara. Questo è l’unico acquisto della stagione recente. Mi piacciono per la loro forma a punta e per il tacco basso, comodo e alla moda.

 

10x10 challenge guardaroba capsula

 

10 PEZZI x 10 GIORNI

Ecco i miei 10 look giorno dopo giorno.

 

10x10

capsul wardrobe

guardaroba capsula 10x10

guardaroba capsula 10x10

guardaroba capsula 10x10

 

RISULTATI DELLA SFIDA

Lo scopo di un guardaroba capsula ben organizzato è quello di non perdere più tanto tempo davanti all’armadio strapieno non sapendo cosa indossare.

1. COSA HO IMPARATO

– Partecipare alla sfida 10×10 mi ha aiutato molto nel capire quali sono le possibilità degli abbinamenti tra i miei capi invernali. Avere bene in mente diversi outfit mi permetterà di scegliere più velocemente i vestiti al mattino.
– È stata una scoperta sopratutto per quanto riguarda la mia nuova gonna, sono felice che si sia rivelata versatile e comoda.
– Mi sono resa conto che ho l’abitudine di scegliere spesso l’abbinamento bianco e nero.  È ovvio che in questo modo non sbaglio mai ma c’è il rischio di rendere i miei look un po’ noiosi.

2. IL MIEI LOOK PREFERITI

Look del giorno 7. Mi sono ispirata ai colori presenti nella stampa del foulard e il risultato mi è piaciuto tantissimo!
Look del giorno 9. Ho utilizzato il look 7 sostituendo i pantaloni neri coi jeans e ho scoperto che il blu si abbinava ancora meglio del nero.

3. COSA HO SBAGLIATO

– La scelta del maglione color panna non è stata vincente. L’avevo indossato soltanto una volta perché non mi piaceva abbinato alla gonna e ai pantaloni neri.
– Le camicia bianca si è rivelata troppo leggera (nonostante sotto avessi messo una canottiera) nelle giornate più fredde, e ho dovuto aggiungere un cardigan che non era compreso nei 10 pezzi.

4. LO SPIRITO DEL GIOCO 

L’aspetto della sfida che mi piace tanto è quello di vederla come un gioco stimolante e non come uno schema che mi debba porre dei limiti.

Mi piace tantissimo il fatto di partecipare alla sfida insieme a diverse altre donne da tutto il mondo. Il progetto 10×10 challenge è stato lanciato dal blog Bee Style ed è molto seguito. Si pubblicano le foto dell’outfit del giorno su Instagram e grazie a un hashtag specifico (#winter10x10) si possono seguire e commentare altre partecipanti. È un ottimo modo per trovare qualche interessante ispirazione di stile!

5. LOOK MIGLIORE SU INSTAGRAM

Il mio look 7 su Instagram è piaciuto più degli altri 🙂

 

Look 7 of 10 from the #winter10x10 challenge with @leevosburgh Also today the picture with the coat are in first position 😃 I like the color mix on my scarf: pink+green+brick red💗💚❤️ I love tulips 🌷🌷🌷😍 These beautiful tulips are of my birthday 😍 See the second picture without the coat ➡️ . . . . #stylebee10x10 #10x10challenge #closetedit #unfancyremix #10x10friends #10x10likes #capsulwardrobe #styleinspiration #slowfashion #winteroutfit #over40style #ootd #myoutfit #ootdfashion #ootdstyle #mylook #styleinspo #italianblogger #swissblogger #blogger_ch #outfitdelgiorno #30wears #slowfashionblogger #conciousfashion #fairfashionootd #gucciscarf #tulips #progettoblog2501 #progettoblog

A post shared by thefashioncream (@thefashioncream) on

 

Se vi è venuta voglia di provare a fare questo esperimento fatelo, ne vale la pena!  Potete farlo per questa stagione, o se preferite unirvi al gruppo potete attendere la prossima sfida primaverile che si terrà in aprile.
Vi terrò aggiornate sui miei profili social: Instagram thefashioncream e Facebook @thefashioncream

 

Potrebbero interessarti anche:

MARSUPIO A COSTO ZERO IN 2 MOSSE

COLORE 2018: A CHI STA BENE IL VIOLA?

COS’È LO SLOW FASHION?

 

 

10×10 LA MIA SFIDA

10x10 challenge sfida


COME HO DECISO DI PARTECIPARE ALLA SFIDA 10×10

Devo ammettere che il disordine artistico che regna nel mio armadio non è funzionale. Ultimamente sto cercando suggerimenti per poter cambiare gradualmente la situazione. Vorrei costruire il mio guardaroba individuale, adeguato alle mie esigenze e al mio stile di vita.
Non intendo pero’ creare un guardaroba minimalista, simili esempi mi sembrano noiosi e grigi, a me invece piacciono i colori!

Durante la mia ricerca, ho letto molto sul progetto 333, che consiste nella scelta dei 33 pezzi di abbigliamento che s’indossano per 30 giorni. Se qualcuno vuole organizzare il proprio armadio come un’azienda ben gestita, allora apprezzerà gli schemi stile business plan e li metterà in pratica volentieri. Per me queste rigide regole fungono da deterrente, perché mi fanno pensare a qualcosa di artificioso e forzato.

Quando ho scoperto il progetto 10×10 challenge del blog Bee Style, ho pensato che potesse fare per me. La sfida dura solo 10 giorni, quindi potevo farcela. Soprattutto perché una delle sue regole di base è: divertiti e non prenderla troppo sul serio. Ecco! Dopo tutto è attraverso il gioco che impariamo nella vita tante cose nuove 🙂
Non sapevo cosa aspettarmi ed ero molto curiosa di come sarebbero andate le cose.

 

sfida 10x10

jeans Levi’s, skirt H&M, black turtleneck H&M, t-shirt Pimkie, white shirt Promod, denim shirt Pimkie, trench Orsay, leather jacket Promod, high boots Zara, sneakers Adidas

COME FUNZIONA LA SFIDA 10×10

Scegliamo 10 vestiti dal nostro armadio.
Includiamo anche le scarpe e i soprabiti.
Non ci sono limiti sugli accessori come cappelli, borse, sciarpe e gioielli.

Come ho fatto la mia scelta?

1. In primo luogo ho controllato la previsione meteo per i successivi 10 giorni, che era bella e senza grossi cambiamenti.
2. Mi sono concentrata sui vestiti comodi, quelli che indosso spesso e volentieri.
3. Ho puntato sui colori neutri (denim, bianco, nero, beige), che sono più facili da combinare tra loro.
4. Ho fatto questa scelta nell’ottica della sfida e soltanto più tardi mi sono resa conto che ho creato un semplice “armadio capsula”. Se non ci fossero state le due stampe (righe e pois) probabilmente lo avrei  trovato noioso. Ho deciso di animare i successivi outfit con degli accessori colorati.
5. Ho cercato di scegliere gli abiti che possono essere lavati e asciugati rapidamente e che non richiedono un lavaggio a secco.

I MIEI 10 PEZZI

1 t-shirt
1 dolcevita
2 camicette
1 gonna
1 paio di pantaloni
2 soprabiti
2 paia di scarpe

10 PEZZI x 10 GIORNI

Il tempo in questi 10 giorni è stato molto bello, durante il giorno era sempre soleggiato e caldo, ma al mattino e di sera la temperatura si abbassava di tanto. Non è stato facile, ma ho cercato di vestirmi a cipolla e ha funzionato. Il basco e il cappello mi potevano servire ​​veramente solo la mattina, ma completavano cosi bene alcuni outfit che mi piaceva includerli nelle foto.
Trovavo molto stimolante il fatto di partecipare a questa autunnale edizione della sfida insieme a diverse altre donne da tutto il mondo.
Pubblicavamo e seguivamo i nostri outfit del giorno su Instagram.
Puoi vederli sul mio profilo Instagram: thefashioncream

Giorno 1
Un look semplice e comodo, e dato che il tempo era ancora estivo ho scelto una borsa color fucsia per ravvivarlo un po’ 😉

Giorno 2
Denim su denim non è affatto una combinazione banale, si abbinava perfettamente con le tonalità beige.

Giorno 3
Nel tentativo di vestirsi a strati ho creato questo outfit, dal quale è nato il post TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO, dove potete trovare la sua descrizione.

Giorno 4
In mancanza di tempo ho utilizzato il set del primo giorno con il trench e diversi accessori .

Giorno 5
Sabato. Per la prima volta ho messo insieme tre tipi di pois. Mi è piaciuta molto questa combinazione e mi sentivo a mio agio.

Giorno 6
Domenica. Volevo indossare la gonna, ma cosa posso mettere sopra? Ho provato un abbinamento nuovo per me, con la camicia di jeans e il risultato è stato migliore del previsto.

Giorno 7
Lunedì è un giorno difficile … Volevo indossare comodi jeans e qualcosa di semplice, la sciarpa blu ha aggiunto un tocco di colore.

Giorno 8
Le ultime tre scelte erano le più difficili. Cosa fare quando le combinazioni possibili stanno finendo? Bisogna continuare a mischiare 🙂 Le righe e i pois insieme? Perché no! Probabilmente prima non lo avrei mai fatto!

Giorno 9
Fortunatamente, questa camicetta non deve essere stirata per forza, la faccio asciugare su un appendino ed è pronta. A volte i materiali sintetici non sono affatto male …

Giorno 10
L’ultimo giorno ho deciso di rilassarmi in nero. La collana è l’unico accenno di colore. A volte abbiamo bisogno di un total black look.

RISULTATI DELLA SFIDA

Devo ammettere che questa esperienza ha superato le mie aspettative. Non era così noiosa come temevo. Cercando di scegliere ogni giorno un nuovo look

mi sono aperta alle soluzioni più creative e ho iniziato a giocare con la moda!
Ho scoperto che:
– Vale la pena sperimentare, perché combinando diversi modelli, colori e stampe si possono rompere i propri schemi.
– Una piccola quantità di vestiti non significa necessariamente outfit noiosi.
– Con meno pezzi a disposizione è più facile scegliere i vestiti al mattino e preparare la valigia prima del viaggio.
– Limitare la quantità di vestiti aiuta a determinare il proprio stile. Quando ho dovuto scegliere i miei 10 pezzi, ho individuato i miei vestiti preferiti, che sono comodi e che mi fanno sentire bene in qualsiasi situazione.

Vale veramente la pena fare questo esperimento all’inizio di ogni stagione, non vedo l’ora di fare la sfida invernale 10×10!

 

Potrebbero interessarti anche:

COS’È LO SLOW FASHION?

TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO

OUTFIT: NUOVO LOOK SENZA UN NUOVO VESTITO

OUTFIT: TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO

 

Avete mai provato a indossare una maxi sciarpa in questo modo? Io ho sperimentato questa versione durante le ultime giornate autunnali.
Come fare? Basta posizionarla sulle spalle come uno scialle, sistemarla simmetricamente sul davanti e stringere in vita con una cintura.
Io invece della cintura ho usato il marsupio, l’accessorio più in voga di questa stagione 😉

tendenze autunno inverno 2017/2018 direttamente dall’armadio!

Questo outfit è composto interamente da capi acquistati durante le scorse stagioni, e che sono ancora di moda quest’anno.

Marsupio – il mio è un pezzo vintage ormai, visto che ha quasi 20 anni, e ora ha la possibilità di rivivere la sua seconda giovinezza 🙂
Cuissardesstivali sopra il ginocchio sono ancora di tendenza, quindi se li avete nell’armadio come me potete sfoggiarli subito!
Stampa animalier – volevo un capo maculato, ma visto che ultimamente prima di considerare un nuovo acquisto do un’occhiata all’interno del mio guardaroba…e voilà! È saltata fuori questa bella sciarpa, che a seconda dei periodi indosso abbastanza spesso ed è ancora come nuova. Senza dubbio è stato uno dei miei investimenti migliori.
La sciarpa è grande ma allo stesso tempo leggera, ed essendo un misto di lana 70% e cashmere 30% è molto più calda di quanto sembra.

Cosa faccio perché sia come nuova?

Secondo le istruzioni di lavaggio andrebbe lavata a secco, ma io alla fine della stagione la lavo in lavatrice insieme ai maglioni di lana (programma per la lana). La stiro leggermente, controllo se ci sono dei pelucchi da asportare e la rimetto nel cassetto.

Anche voi avete delle sciarpe che arricchiscono i vostri look da diversi anni?

 

 

SCARF: YSL

HAT: TOPSHOP

BELT BAG: vintage

SHOES: ZARA

JEANS : LEVI’S

 

Potrebbero interessarti anche:

COS’È LO SLOW FASHION?

OUTFIT: NUOVO LOOK SENZA UN NUOVO VESTITO

 

OUTFIT: CLASSICI SEMPRE AL TOP

 

Avevo scelto questo outfit per un’occasione speciale; il nostro anniversario di matrimonio 🙂

Il meteo di settembre ci ha regalato una splendida giornata di sole e abbiamo fatto una gita sul Lago Maggiore.
Da Stresa abbiamo preso il traghetto per una delle Isole Borromee, l’Isola Bella. Siamo rimasti incantati dal bellissimo paesaggio e abbiamo visitato il Palazzo Borromeo con i suoi meravigliosi giardini. (altro…)

OUTFIT: NUOVO LOOK SENZA UN NUOVO VESTITO


Come vi avevo accennato nel post precedente, ultimamente sto cercando di acquistare sempre meno vestiti superflui e riutilizzare il più possibile quelli che ho già.

Per la vacanza al mare di quest’estate ho deciso di non fare nuovi acquisti e di sfruttare al meglio quello che ho trovato nel mio armadio.
Avevo cucito questa tuta qualche hanno fa, l’avevo sempre trovata molto confortevole e versatile ma ora aveva bisogno di un tocco di novità… La moda quest’anno ci sta seducendo con le balze quindi ho deciso di aggiungere una balza sullo scollo e sulla spalla.
Ho cucito la balza a parte, l’ho rifinita con un bordino e poi l’ho attaccata utilizzando dei bottoncini automatici. In questo modo non ho dovuto modificare nulla, la balza è staccabile e se un giorno dovesse stufarmi per tornare alla versione originale dovrò scucire soltanto qualche bottoncino.

Certo, in questo caso è stato facile perché avevo un avanzo della stessa stoffa da poter utilizzare, ma se il capo fosse stato per esempio nero avrei aggiunto una balza nera anche in un tessuto differente.
Sono proprio felice del risultato e di non aver comprato nuovi vestiti 🙂 L’unico nuovo acquisto è il cappello che ho trovato durante i saldi.

Certe volte invece di correre a comprare un nuovo capo possiamo guardare prima nel nostro armadio e pensare come rendere alla moda un capo che già abbiamo. Magari basterà aggiungere un accessorio giusto o fare una piccola modifica per renderlo attuale 🙂

Le foto sono state scattate durante una passeggiata nel centro storico di Genova.

 

 

JUMPSUIT: Handmade

HAT: PIMKIE

BAG: Vintage

SHOES: ZARA

details

 

Potrebbero interessarti anche

OUTFIT: KIMONO E PENSIERI ESTIVI

COSA INDOSSARE IN UFFICIO D’ESTATE

FAI DA TE: LA CAMICIA DA UOMO DIVENTA UN ABITINO

OUTFIT: KIMONO E PENSIERI ESTIVI


Un giorno ho riscoperto di avere dei foulard Gucci con questa splendida stampa Flora e ho deciso di trasformarli in un capo esclusivo!

Ora questo kimono è diventato il pezzo forte del mio guardaroba estivo! Devo dire che non immaginavo di sfruttarlo cosi tanto. Lo trovo perfetto da indossare sopra un top o la canottiera, sia nelle giornate nuvolose quando il tempo sembra incerto, sia di sera quando la temperatura si abbassa. In pratica sostituisce l’utilizzo di un cardigan o una giacchetta ma è più leggero.

Se state valutando l’acquisto di un kimono approfittando dei saldi non posso fare altro che consigliarvelo 🙂

Ultimamente avrete notato alcune novità nel mio blog. Sto lentamente cambiando il mio approccio verso la moda e il blog rispecchia questa metamorfosi. Sto pubblicando meno outfit e più consigli per il fai da te.
Vorrei cercare di acquistare sempre meno vestiti superflui e riutilizzare, riciclare il più possibile quelli che ho già. Per ora sono ben lontana dal diventare una minimalista, non mi piacciono le scelte troppo estreme, ma vorrei andare verso quella direzione.
Di conseguenza nei miei post vorrei consigliarvi sopratutto dei capi che secondo me potrebbero diventare degli elementi chiave del vostro armadio, o per la loro versatilità o per la qualità e non soltanto per essere di moda.
Forse è un modo di pensare che alcuni chiamano Slow Fashion, non voglio preoccuparmi troppo di etichettarlo ma fare semplicemente quello che mi può rendere più felice 🙂

TOP: H&M

PANTS: BENETTON

LOAFERS: GUCCI

BAG: BALENCIAGA

SUNGLASSES: VOGUE

Potrebbero interessarti anche

COSA INDOSSARE IN UFFICIO D’ESTATE

FAI DA TE: LA CAMICIA DA UOMO DIVENTA UN ABITINO

FAI DA TE: TUTORIAL APPLICAZIONI IN STOFFA

 

Pin It on Pinterest