COLORE 2018: A CHI STA BENE IL VIOLA?

pantone 2018 ultra violet

 

IL 2018 SI VESTIRÀ DI VIOLA?

ULTRA VIOLET è stato scelto dal Pantone Color Institute come il colore dell’anno (QUI vi avevo raccontato del Pantone).
Viene descritto come un colore dall’anima artistica e spirituale, ma anche ispirato alle nuove conquiste spaziali e tecnologiche. Il viola ci comunica l’originalità, l’ingegno e un pensiero visionario che ci indirizza verso il futuro.

Vi ricordate quando vi ho parlato del ROSA QUARZO? Forse stentavate a credere che avrebbe influenzato persino le colorazioni dei capelli. Invece è stato proprio cosi e probabilmente tutti conosciamo almeno una persona che si sia tinta di rosa.
Con il viola accadrà la stessa cosa, influenzerà l’abbigliamento, il trucco e persino l’arredamento. Ma starà a noi decidere se farsi influenzare oppure no. Prima di comprare un capo viola pur di sentirsi alla moda proviamo a verificare se è un colore adatto a noi e se potremo abbinarlo facilmente con il resto del nostro guardaroba.

ULTRA VIOLET: A CHI STA BENE?

È una cromia a base blu e dal sottotono freddo quindi sta particolarmente bene alle carnagioni fredde.
Dona tantissimo alle persone con occhi chiari, capelli scuri e pelle chiara (Zooey Deschanel).
Sta bene anche alle more dagli occhi castani (Anne Hathaway) e alle bionde (biondo chiaro o cenere) con gli occhi azzurri o verdi (Cate Blanchett e Reese Witherspoon).
Se non appartenete a queste tipologie e non volete rinunciare al viola potete puntare sugli accessori oppure scegliere una gonna o il pantalone da abbinare alla parte sopra nel colore adatto a voi.
Non è un colore che dona a tutte! Se non siete sicure meglio non farsi prendere dalla tendenza e rinunciare all’acquisto, o scegliere una tonalità diversa. Io per esempio ho una carnagione dal sottotono caldo e preferisco le tonalità più vicine al fucsia o il prugna.

 

ultra violet pantone

Zooey Deschanel

ultra violet viola pantone

Anne Hathaway

 

ultra violet pantone

Cate Blanchett, Reese Witherspoon

abbinamenti ultra violet

 

COME ABBINARLO?

L’abbinamento che a me piace tanto è quello con il verde, il suo colore complementare.
Anche l’accostamento al giallo acceso crea un effetto molto bello.

 

abbinare il viola ultra

 

Chi sceglie di metterlo con il bianco o il nero sicuramente non potrà sbagliare.
Il viola sta molto bene anche con le calde tinte arancioni e i colori della terra.

 

come abbinare ultra violet

 

Potete creare degli abbinamenti molto efficaci utilizzando altre tonalità dello stesso colore.

 

ultra violet come abbinare

 

Se volete giocare con gli accostamenti più arditi provate il rosso, il blu o il turchese.

 

 

Se siete affascinate da questo colore e volete osare, potete addirittura colorare i capelli di ultra violet. Ma ricordate che vi donerà soltanto se avete la pelle molto chiara e gli occhi chiari, come Megan Fox (nella foto sotto).

 

capelli ultra violet

 

Cosa pensate di questo colore dell’anno? Spero di avervi aiutato a capire se possa essere un colore che fa per voi 🙂

 

(Image source: pinterest, vogue.com, pantone.com)

 

Potrebbero interessarti anche:

BASCO: COME INDOSSARLO

COS’È LO SLOW FASHION?

FORME DEL CORPO: QUAL’È LA TUA?

 

 

BASCO: COME INDOSSARLO

come indossare il basco beret


Non devi per forza comprare un nuovo cappotto per rinnovare il look invernale. Basta scegliere gli accessori giusti per essere sempre alla moda.
Nei post precedenti abbiamo visto come possiamo giocare con alcuni trend autunno inverno 2017/2018 come; il marsupio, la stampa animalier e le perle. Oggi parleremo del basco!

BASCO: IL GRANDE CLASSICO

Il basco fa parte di quei classici accessori che vale la pena di avere nel proprio armadio.
Viene spesso associato a un’immagine virile e forte perché utilizzato come copricapo d’ordinanza da numerosi corpi militari, ma anche a un’immagine bohémienne perché amato dai pittori come Picasso.

Dopo che Maria Grazia Chiuri lo ha fatto indossare a tutte le modelle per la sfilata pret-a-porter Autunno 2017 di Dior, era chiaro che sarebbe diventato il copricapo più in voga di questa stagione. La stilista ha riproposto il classico basco in chiave più moderna e rock, realizzandolo in pelle.

 

Christian Dior Fall 2017

 

A parte la variante in pelle possiamo trovare anche modelli impreziositi dalle perle (possiamo decorarlo noi – vedi il tutorial) o da altre applicazioni.

 

 

In ogni caso il modello classico in feltro di lana rimarrà sempre il numero uno, per il prezzo più accessibile e per il fatto di non rimanere mai legato alla moda di una singola stagione.

 

basco beret


IL BASCO NELLA STORIA

L’etimologia più comune lo lega alla popolazione dei Baschi insediata nei Pirenei francesi e spagnoli, ma era già in uso tra i greci e i romani.
Dalla fine dell’800 – arricchito da gioielli, fiori, fiocchi e penne – è entrato a far parte dell’abbigliamento femminile.
Negli anni ’20 era diventato di gran voga in tutta Europa tra le donne più alla moda.
È sempre tornato di moda a periodi alterni, come alla fine dei anni ’60 con il film Bonnie and Clyde.

 

Self-portrait of Rembrant, King Henry VIII

 

Christian Dior 1954, Marlene Dietrich 1920

Faye Dunaway, Bonny and Clyde, 1967. Twiggy.

 

Brigitte Bardot, Les Novices, 1970. Kate Moss.

 

COME INDOSSARLO?

Pensando al basco solitamente ci viene in mente lo stile francese, il classico abbinamento chic è quello con una camicia o maglia a righe e un tocco di rossetto rosso sulle labbra. Voilà!

 

 

In autunno possiamo indossarlo con la giacca o un giubbotto in pelle.
In inverno insieme a un cappotto diventa molto femminile.

 

 

 

Capelli sciolti: potete lasciarli scendere ai lati del viso, senza tirarli troppo indietro, per ottenere un look romantico.

 

 

Capelli legati: in uno chignon sopra la nuca oppure intrecciati.

 

 

Capelli corti: facendo scendere la frangia e qualche ciocca laterale.

 

 

Per capire come portarlo devi fare qualche prova davanti allo specchio e trovare la posizione giusta, quella adatta alla tua forma del viso.

VISO LUNGO E SOTTILE calalo qualche centimetro sulla fronte, per accorciarlo otticamente.

 

 

VISO TONDO è meglio tirarlo più indietro e far scendere i capelli lungo le tempie.

 

 

VISO ASIMMETRICO o un NASO IMPORTANTE, prova a portarlo molto inclinato per un effetto più armonico.

 

 

Ora siamo pronte per sfoggiare al meglio questo copricapo di tendenza!

 

(Image source: pinterest, vogue.com, zara.com)

 

Potrebbero interessarti anche:

10×10 LA MIA SFIDA FASHION

COS’È LO SLOW FASHION?

TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO

FAI DA TE: RINNOVARE IL MAGLIONE CON LE PERLE

decorare maglione con le perle


PERLE: Trend autunno inverno 2017/2018

Ultimamente sembra proprio che sia scoppiata un’invasione di perline. Le troviamo su cappelli, maglioni, felpe, giacche, jeans e perfino sulle scarpe.
Per di più le perle e le perline mi sono sempre piaciute, quindi come evitare di farsi prendere da questa tendenza?
Ho cominciato a desiderare un maglione con le perline, ma visto che sto cercando di mettere in pratica le regole dello slow fashion, ho deciso di riflettere su questo acquisto. Ho pensato che poteva essere un’ottima occasione per provare a riciclare un capo che avevo già nel mio armadio!
Mi sono ricordata di un maglioncino nero che non indossavo da anni. Devo comprare le perline… o forse no? Ho cercato nel cassetto con la vecchia bigiotteria e ho trovato un braccialetto di perline che non mi ricordavo nemmeno di avere.

In questo modo mi sono procurata un capo di tendenza senza spendere un centesimo! Il pensiero di aver rinnovato il mio maglione riciclando un vecchio braccialetto mi fa sentire orgogliosa! Forse non è tanto, ma sono questi primi passi verso una moda sostenibile che mi danno grande soddisfazione!

COME DECORARE CON LE PERLE

Questa volta non occorrono particolari abilità di cucito. Per chi non si sente pratico può attaccare un numero limitato di perline, decorando solo un dettaglio del capo scelto come la tasca o la manica.
Se vuoi vedere il procedimento in dettaglio guarda il mio video.

Cosa serve:
perle
filo
ago per cucire
gessetto o spilli
forbici

fai da te maglione con le perle

Prima imposta con le perle un disegno che vorresti realizzare. Se non sei sicuro, prova e sperimenta!
Segnare la posizione delle perle con un gessetto o con gli spilli.
Cuci le perle sul capo.

maglione con perle
Ecco alcuni esempi che potrebbero ispirarti 🙂

 

(Image source: pinterest, stradivarius.com, asos.com, pimkie.com, guess.com)

 

Potrebbero interessarti anche:

10×10 LA MIA SFIDA FASHION

COS’È LO SLOW FASHION?

TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO

OUTFIT: TREND AUTUNNALI TROVATI NELL’ARMADIO

 

Avete mai provato a indossare una maxi sciarpa in questo modo? Io ho sperimentato questa versione durante le ultime giornate autunnali.
Come fare? Basta posizionarla sulle spalle come uno scialle, sistemarla simmetricamente sul davanti e stringere in vita con una cintura.
Io invece della cintura ho usato il marsupio, l’accessorio più in voga di questa stagione 😉

tendenze autunno inverno 2017/2018 direttamente dall’armadio!

Questo outfit è composto interamente da capi acquistati durante le scorse stagioni, e che sono ancora di moda quest’anno.

Marsupio – il mio è un pezzo vintage ormai, visto che ha quasi 20 anni, e ora ha la possibilità di rivivere la sua seconda giovinezza 🙂
Cuissardesstivali sopra il ginocchio sono ancora di tendenza, quindi se li avete nell’armadio come me potete sfoggiarli subito!
Stampa animalier – volevo un capo maculato, ma visto che ultimamente prima di considerare un nuovo acquisto do un’occhiata all’interno del mio guardaroba…e voilà! È saltata fuori questa bella sciarpa, che a seconda dei periodi indosso abbastanza spesso ed è ancora come nuova. Senza dubbio è stato uno dei miei investimenti migliori.
La sciarpa è grande ma allo stesso tempo leggera, ed essendo un misto di lana 70% e cashmere 30% è molto più calda di quanto sembra.

Cosa faccio perché sia come nuova?

Secondo le istruzioni di lavaggio andrebbe lavata a secco, ma io alla fine della stagione la lavo in lavatrice insieme ai maglioni di lana (programma per la lana). La stiro leggermente, controllo se ci sono dei pelucchi da asportare e la rimetto nel cassetto.

Anche voi avete delle sciarpe che arricchiscono i vostri look da diversi anni?

 

 

SCARF: YSL

HAT: TOPSHOP

BELT BAG: vintage

SHOES: ZARA

JEANS : LEVI’S

 

Potrebbero interessarti anche:

COS’È LO SLOW FASHION?

OUTFIT: NUOVO LOOK SENZA UN NUOVO VESTITO

 

FAI DA TE: FASCIA PER CAPELLI

È da quando ho scritto il post FOULARD, FASCE E BANDANE: ACCONCIATURE ESTIVE PER CAPELLI
che avevo in mente di farvi vedere come cucire una fascia a turbante in modo semplice.
Ora ci siamo!

Se volete vedere anche il video sul mio canale YouTube cliccate qui: DIY – HEADBAND

 


COME CREARE UNA FASCIA PER CAPELLI FAI DA TE?

 

Di cosa avete bisogno

  • stoffa (basterà un taglio di 50 x 50 cm circa; io ho utilizzato un raso di seta fermo)
  • forbici
  • macchina da cucire
  • filo
  • ferro da stiro
  • elastico alto 2 cm
  • spilla da balia

  1. Tagliare tre pezzi di stoffa:
    due da 42 x 15 cm
    uno da 24 x 7 cm
  2. Piegare in doppio ogni pezzo di stoffa tagliato e cucire sul rovescio, unendo i due margini più lunghi tra di loro. Rigirare tutti i pezzi sul dritto. Due pezzi grandi: arricciare le due parti finali su entrambi lati a 2 cm. Piegare a metà, agganciarli tra di loro formando due anelli e unire con una cucitura le parti finali arricciate.


3. Tagliare un pezzo di elastico da 15 cm. Inserire l’elastico nel tunnel creato con il pezzo piccolo con l’aiuto di una spilla da balia.
Cucire le parti finali arricciate all’elastico e fissare supra il tunnel di stoffa con un’ impuntura.

Ora la nostra fascia è pronta per essere indossata!


Potrebbero interessarti anche

OUTFIT: KIMONO E PENSIERI ESTIVI

COSA INDOSSARE IN UFFICIO D’ESTATE

FAI DA TE: LA CAMICIA DA UOMO DIVENTA UN ABITINO

 

OUTFIT: NUOVO LOOK SENZA UN NUOVO VESTITO


Come vi avevo accennato nel post precedente, ultimamente sto cercando di acquistare sempre meno vestiti superflui e riutilizzare il più possibile quelli che ho già.

Per la vacanza al mare di quest’estate ho deciso di non fare nuovi acquisti e di sfruttare al meglio quello che ho trovato nel mio armadio.
Avevo cucito questa tuta qualche hanno fa, l’avevo sempre trovata molto confortevole e versatile ma ora aveva bisogno di un tocco di novità… La moda quest’anno ci sta seducendo con le balze quindi ho deciso di aggiungere una balza sullo scollo e sulla spalla.
Ho cucito la balza a parte, l’ho rifinita con un bordino e poi l’ho attaccata utilizzando dei bottoncini automatici. In questo modo non ho dovuto modificare nulla, la balza è staccabile e se un giorno dovesse stufarmi per tornare alla versione originale dovrò scucire soltanto qualche bottoncino.

Certo, in questo caso è stato facile perché avevo un avanzo della stessa stoffa da poter utilizzare, ma se il capo fosse stato per esempio nero avrei aggiunto una balza nera anche in un tessuto differente.
Sono proprio felice del risultato e di non aver comprato nuovi vestiti 🙂 L’unico nuovo acquisto è il cappello che ho trovato durante i saldi.

Certe volte invece di correre a comprare un nuovo capo possiamo guardare prima nel nostro armadio e pensare come rendere alla moda un capo che già abbiamo. Magari basterà aggiungere un accessorio giusto o fare una piccola modifica per renderlo attuale 🙂

Le foto sono state scattate durante una passeggiata nel centro storico di Genova.

 

 

JUMPSUIT: Handmade

HAT: PIMKIE

BAG: Vintage

SHOES: ZARA

details

 

Potrebbero interessarti anche

OUTFIT: KIMONO E PENSIERI ESTIVI

COSA INDOSSARE IN UFFICIO D’ESTATE

FAI DA TE: LA CAMICIA DA UOMO DIVENTA UN ABITINO

Pin It on Pinterest